diventare genitori è un gioco da ragazzi

Ispirato e alimentato dall'omonimo Gruppo Facebook

La tv è nuda!

3 marzo 2015


Guardo poco la tv.

 

Un po' perchè, da quando sono mamma, cerco di evitare a mia figlia programmi poco adatti alla sua età (includo: telegiornali, film/telefilm con scene violente, talk show in cui la gente si urla addosso e non rispetta gli altri, trasmissioni in cui tutti sanno tutto ed esprimono giudizi a caso, dall'alto della loro incompetenza).

 

Un po' perchè, le volte che mi capita di guardarla, resto colpita - negativamente - da ciò che trasmettono (vedi - pari pari - ciò che c'è nella precedente parentesi!), e mi chiedo "Perchè? perchè si ostinano a propinare programmi di infima qualità al povero popolo italiano?"

 

Il triste ragionamento successivo è che, solitamente se un programma non ha seguito viene tagliato, quindi è altamente probabile che la domanda vada modificata in "Perchè gli italiani guardano certi programmi?!".

 

 

Solitamente con la bimba guardiamo i suoi canali (cartoni animati) o qualche programma innocuo:

Piero e Alberto Angela - interessanti e rassicuranti: restano un palmo sopra tutto il resto

- canali tipo Focus - dove mi godo ad ascoltare i testi condrattori che concludono i programmi delle grandi scoperte (tipicamente: Templari e Sacro Graal, Egitto, Extraterrestri): "In conclusione, questi sono davvero i chiodi che hanno tenuto Gesù sulla croce, anche se nessuno potrà mai confermarlo" ;D

- canali "senza pretese", come Dmax, Fine Living, etc, che trasmettono per il puro senso dell'intrattenimento (ovviamente non soffermandomi su programmi con urlatori cafoni: non colgo cosa ci sia di interessante nell'essere spettatori dell'abbrutimento del genere umano).

 

Dopo aver stroncato la maggior parte di ciò che è dato vedere in tv, arrivo al punto.

C'è una cosa che non capisco.

Una domanda che mi assilla da qualche tempo a questa parte, e alla quale sto cercando di dare risposta: perchè in tv sono ovunque nudi?

 

Tutto è iniziato con "Nudi e crudi"(almeno, questo è il primo programma che io ho visto) e non ci si ferma più: è esplosa la moda delle trasmissioni "come mamma mi ha fatto".

 

Preciso - prima di continuare - che ho un senso del pudore medio: non amo l'esibizionismo, ma ho allattatato ovunque senza troppi problemi (cercando di essere discreta per la bimba e per chi mi stava attorno), saune e bagnoturchi li faccio anche senza costume (quando il regolamento lo richiede), e negli spogliatoi - femminili - se ne ho bisogno, mi cambio da capo a piedi.

 

Ciò premesso, il senso di questi programmi mi sfugge.

Da donna, l'idea di affrontare le insidie di una foresta senza una minima protezione mi mette davvero i brividi: sporco, terra, schifezze di vario genere... Non lo trovo nè igienico nè sano

 

E non ne colgo neppure l'utilità: da un punto di vista di difficoltà delle prove da affrontare, nudi o in costume da bagno cambia poco.

E da un punto di vista di spettacolarizzazione, per - ovvie e condivisibili - questioni di censura, coprono tutto...

 

Il clou è l'ultima trasmissione di cui ho visto la pubblicità: un ragazzo e una ragazza si incontrano per la prima volta in trasmissione senza veli.

Ora... date un senso a questa cosa? 

 

Avendo ormai messo in piazza tutto con i reality (emozioni positive e negative, amori e litigi, gente che non sa fare nulla se non cercare di attirare l'attenzione nei modi più balordi), l'ultima spiaggia è spogliarsi dei vestiti, dopo essersi spogliati della dignità?

Non so se mi convince fino in fondo, ma è l'unica spiegazione che sono riuscita a darmi.

 

A questo punto, però, mi chiedo: perchè, anzichè continuare a calare la qualità, chi produce programmi tv non cerca di ridare dignità ad un mezzo che potrebbe veicolare in modo piacevole e divertente anche informazioni utili e interessanti

 

Immagino, qualunque sia la risposta, che la pessima qualità dei programmi tv sia uno dei principali motivi che stanno alla base del trend che vede Internet al primo posto fra i media più usati.

La tv sta al secondo, ma bisogna tenere presente il fenomeno che vede l'utilizzo di schermi multipli: la tv accesa, e smartphone, tablet o computer a portata di mano.

 

Fenomeno verificabile molto facilmente osservando i cinguettii su Twitter durante programmi come Sanremo, L'isola dei Famosi, ecc... : anche a tv spenta, la mattina dopo, in ufficio, si potrà tranquillamente parlare con i colleghi di quanto successo, senza sentirsi esclusi dalla conversazione!

 

E voi? Avete una spiegazione per questo fenomeno? E - soprattutto - che cosa vorreste vedere in tv?