diventare genitori è un gioco da ragazzi

Ispirato e alimentato dall'omonimo Gruppo Facebook

Falsi miti alimentari: quali sono e come riconoscerli?

30 novembre 2015

Tags : Alimentazione

Ascoltando Kiss and Drive su Spotify

------

 

In un mondo fatto di diete, intolleranze, allergie, preferenze alimentari, quanto di ciò  che leggiamo o ci raccontano nel web è vero? 

 

Aidepi - Associazione delle Industrie del dolce e della Pasta Italiane - ha deciso di dare una risposta autorevole e, attraverso le piattaforme di Merendine Italiane (sito che consiglio ai genitori, poichè fornisce risposte e informazioni utili da parte di esperti) e Ore 17 (che racconta, appunto, l'ora della merenda) sta dando voce ad un gruppo di 5 blogger che, supportati da molti altri che si stanno aggiungendo in corso d'opera, sono a caccia di falsi miti.

 

Con loro un team di specialisti, che li supporta nel ristabilire la verità: il tecnologo alimentare Franco Antoniazzi, la nutrizionista e biologa Valeria Del Balzo, Michelangelo Giampietro, medico chirurgo, specialista in scienza dell’alimentazione e in medicina dello sport ed, infine, il gastroenterologo e nutrizionista Luca Piretta.

 

Se vi state chiedendo di quali bufale siamo vittime, ecco qui le più comuni, prese in analisi e spiegate dagli esperti (la percentuale sopra le immagini indica quanti degli italiani intervistati hanno detto di credere in quell'affermazione).

 

 

Ora, se sulla colazione che non si salta non ho mai avuto dubbi (anche per indole personale: per me è il pasto più irrinunciabile della giornata!), sul fatto che gli agrumi non aiutino a prevenire il raffreddore, lo ammetto, sono rimasta maluccio.

 

La questione è che bisogna prenderne atto: spesso circolano voci sulle quali facciamo affidamento senza aver mai fatto una piccola ricerca in merito (e questo vale non solo sul cibo!)

 

Come capire quando ci troviamo di fronte a un'informazione non corretta?Ecco qualche aiuto:

 

- Verificare le fonti: da dove viene l'informazione? 

- Cercare di capire che ne pensano gli esperti (medici, nutrizionisti, ...)

- Tenere a mente che la scienza è complessa, e quindi non vi sono verità assolute valide per sempre

- Dubitare delle notizie troppo estreme o sensazionalistiche

- Dare un'occhiata anche fuori dalla rete potreste trovare informazioni più solide (si sa: sul web si trova la conferma di ogni nostra teoria, e anche delle teorie diametralmente opposte!).

 

Se siete curiosi di scoprire che altri falsi miti girano nel web, date un'occhiata a Ore 17, dove troverete un resoconto del lavoro di chi sta scrivendo sull' #operazionefalsimiti.

 

Un articolo,  relativo all'olio di palma, lo trovate anche qui, su Genitori e Dintori.

 

Che dire? Occhio a ciò a cui scegliete di credere!

Io, per regolarmi, parto sempre da un preupposto: la virtù (verità - spesso) sta nel mezzo.