diventare genitori è un gioco da ragazzi

Ispirato e alimentato dall'omonimo Gruppo Facebook

Quante cose combinano (con) i bambini sul Web

21 novembre 2014


Questo post non era previsto. E sarà breve.

 

Ma mi premeva fermare da qualche parte questi 3 chicche che ho trovato casualmente nei miei vagabondaggi mattutini a caccia di belle immagini per arricchire la nuova bacheca Pinterest "Mothers and children in art" (se vi incuriosisce - anche se è appena iniziata - vi consiglio di farvi un giretto sulla bacheca e vedere come i pittori di diverse epoche hanno trattatato il tema mamme e figli).

 

 

Sono una curiosa, e mi diverte vedere cose nuove. E mi affascinano le menti creative e attente, innovative e ironiche.

 

E così non ho potuto fare a meno di notare - e soffermarmi su - queste... come chiamarle? notizie curiose (?) che raccontano i bambini in modi originali. 

 

1 - Mica Angela Hendricks - artista di mestiere - ha deciso di lasciare che la sua bimba di 4 anni completasse alcune delle sue opere.

Il risultato è entusiasmante! Almeno per me (che - come diceva una mia cara zia - non so fare una "O" con un bicchiere!).

Vedere questi bei volti, con dettagli curati ed espressioni importanti, con corpi buffi, che si muovono in prati di fiori con gli occhi (palesemente disegnati da qualcuno di molto piccolo!) è un contrasto che mi diverte moltissimo!

Cosa si impara? 

La collaborazione porta sempre a ottimi risultati

 

2 - Avevo visto alcune immagini di Adele Enersen ancora qualche anno fa, e me ne ero innamorata! Oggi ho trovato quest'altra mamma che ama far vivere al propro bimbo fantastiche avventure...mentre dorme!

Trovo l'idea di fondo dolcissima: i nostri bebe che dormono avvolti da mondi fantastici di cui sono i nostri personali eroi!

E apprezzo la creatività incredibile e la capacità di "costruire" scenografie bidimensionali a misura di bebè. 

Cosa si impara?

I sogni - a volte - sono meno interessanti della realtà che ci circonda.

 

3 - Bil Gekas, fotoamatore australiano, fa posare la figlia di 5 anni per delle foto che  ricostruiscono in tutto e per tutto i quadri fiamminghi: ambientazione, costumi, luci. 

Paiono quadri di Rembrandt. Un piacere osservarne i particolari, anche se, alla fine di tutto, quegli occhioni tondi e vivaci restano il centro dell'immagine.

 

 

 

Cosa si impara?

...qui non lo so, in realtà.
Forse che l'arte può ispirare anche nel mondo tecnologico che ci circonda

 

Se state ancora leggendo significa che siete riusciti a districarvi fra le mille finestre che vi ho fatto aprire in questo post. 

Complimenti! :)

Spero abbiate provato - almeno in parte - lo stesso gusto che ho provato io quando ho scoperto queste piccole chicche!