diventare genitori è un gioco da ragazzi

Ispirato e alimentato dall'omonimo Gruppo Facebook

Adolescenti Dis-connessi. Informazione, social e web 2.0: quali insidie per i giovani?

20 gennaio 2016

Tags : News

Un Convegno Nazionale - che si può seguire anche su Youtube - che analizza il ruolo e la strumentalizzazione dei messaggi mediatici, dell’informazione online e dei social network.

 

"Adolescenti Dis-connessi. Informazione, social e web 2.0: quali insidie per i giovani?" si terrà il 29 gennaio 2016 dalle ore 9.00 presso la Sala Capitolare Senato della Repubblica (in Piazza della Minerva 38) a Roma.

Organizzato dalla Associazione Un passo in più, il convegno prende il via dalla consatatazione di quanto sia in crescita il numero di adolescenti che rimangono intrappolati nei disagi legati all’abuso della tecnologia e dei social network, e di come - senza un filtro adeguato - i messaggi mediatici online abbiano importanti ripercussioni sulla psiche dei giovani.

 

Tanti ragazzi utilizzano questi strumenti sfruttando le potenzialità e gli aspetti postivi, ma selfie pericolosi in cui rischiano la vita, sesso online, social mode alcoliche, cyberbullismo, scommesse online, connessioni notturne e autostima condizionata in base ai like sono purtroppo realtà per molti altri, che esprimono, attraverso questi strumenti, un disagio psichico.

 

Di chi è la colpa? 

Della dis-educazione generale, di genitori anche loro incastrati nella rete, di troppe separazioni conflittuali, di battaglie intrafamiliari e di una scuola precaria e impreparata a gestire l’invasione della tecnologia.

 

Supportati dai dati dell’Osservatorio sulle Tendenze e Comportamenti degli Adolescenti relativi ai comportamenti devianti tecno-mediati e all’abuso della tecnologia, raccolti su un campione di adolescenti rappresentativo della popolazione italiana adolescenziale (www.adolescienza.it), numerosi interventi affronteranno queste tematiche tanto rilevanti per noi genitori.

 

Relazioneranno giornalisti delle principali testate giornalistiche nazionali (L’Espresso, Panorama, Il Messaggero, Rai News 24), della tv pubblica (Rai) e privata (TG 5), insieme a psicoterapeuti ed avvocati, tra cui l’avv. Gian Ettore Gassani e l’avv. Marco Meliti.

Parteciperanno anche l’attrice Francesca Chillemi che parlerà del ruolo dei programmi di bellezza e l’autrice e presentatrice televisiva Enrica Bonaccorti che analizzerà l’aspetto legato alla influenza dei messaggi mediatici devianti.

Per info ed iscrizioni info@unpassoinpiu.com

 

Il convegno sarà in diretta anche sul canale Youtube del Senato, e si potrà seguire senza bisogno di registrazione.