diventare genitori è un gioco da ragazzi

Ispirato e alimentato dall'omonimo Gruppo Facebook

Interventi a favore delle famiglie numerose

- dott.ssa Roberta Bomè -


Ai sensi dell’art. 6 della legge provinciale 02 marzo 2011 n. 1 nota come “Sistema integrato delle politiche strutturali per la promozione del benessere familiare e della natalità” la Provincia Autonoma di Trento e gli enti locali agevolano le famiglie numerose, residenti in Trentino da almeno tre anni, attraverso specifici interventi.

 

Sono definite famiglie numerose quelle con almeno tre figli a carico, considerando a carico anche il concepito quando la data presunta del parto è determinata entro la fine dell’anno in cui il richiedente presenta domanda e i minori in stato di affido familiare.

 

Le agevolazioni sono rese per i servizi di mensa scolastica, di trasporto scolastico e di prolungamento d'orario nelle scuole dell'infanzia.

 

La Provincia riconosce un ticket sanitario familiare agevolato, concede contributi per la riduzione dei costi connessi agli oneri tariffari derivanti dagli usi domestici e a quelli relativi alla tassa automobilistica provinciale e accorda un prestito di importo non inferiore a 1.000€ senza interessi per sostenere i costi per l’educazione dei figli, per spese mediche, sanitarie o socio-sanitarie non rientranti nelle prestazioni erogate a carico del servizio sanitario provinciale, per l’acquisto o la riparazione di veicoli o ancora per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici per l’abitazione principale della famiglia.

 

Per poter godere di tali benefici bisogna possedere un indicatore ICEF inferiore o uguale a 0,3529.

 

La domanda deve essere presentata dal 01 luglio al 31 dicembre presso gli sportelli Caf (se “domanda unica”), presso gli uffici dell’Agenzia provinciale per l’assistenza e la previdenza Integrativa (APAPI), presso gli sportelli periferici della Provincia o presso i patronati (per chi beneficia di questo intervento).

 

Il contributo va da un minimo di 100€ ad un massimo di 200€ l’anno per la famiglia con tre figli, da 175€ a 350€ l’anno per la famiglia con quattro figli e da 210€ a 420€ l’anno per la famiglia con cinque o più figli.

 

Entro i 90 giorni successivi alla presentazione della domanda l’APAPI deve provvedere alla concessione e all’erogazione dell’intervento.

 

                                                                                dott.ssa Roberta Bomè

                                                                                    @rosimach82