diventare genitori è un gioco da ragazzi

Ispirato e alimentato dall'omonimo Gruppo Facebook

Family Advisor, il sito trentino che semplifica la vita

5 ottobre 2015


Conciliazione: una parola dal significato fondamentale, che però - nella pratica - non sempre risulta così semplice; il bambino da portare al corso di ginnastica, la spesa per l'anziano genitore, le gomme da cambiare... La vita di noi tutti è caratterizzata da un'enorme mole di incombenze da portare a termine, e da poco, pocchissimo tempo a disposizione per fare tutto.


Fortunatamente c'è chi se ne rende conto, e inventa soluzioni utili: è il caso di FamilyAdvisor, un sito in fase di lancio, nato a Rovereto proprio con l'obiettivo di facilitare l'incontro fra domanda e offerta di servizi, anche molto particolari e personalizzati.

 

 

Indovinate un po'? Ho subito contattato la referente - Stefania Carnevali - per farmi raccontare meglio di cosa si tratta e come si sviluppa questo sito.

 

D: Chi c'è dietro a questo progetto? Come è nata l'idea?
R. L'idea è frutto di un bisogno, quello di trovare velocemente servizi di qualità che agevolino la vita delle famiglie in cui entrambe le persone lavorano e in cui c'è la necessità di far quadrare i tempi di tutti senza impazzire.

L'idea poi è stata finanziata nella fase di start up grazie ad un finanziamento europeo.

 


D: Come funziona Family advisor?
R: Family Advisor mette in relazione chi fornisce dei servizi utili all'organizzazione domestica e le famiglie che di questi servizi hanno bisogno, in modo veloce, intelligente e pratico.

 


D: Se sono una famiglia che tipo di aiuto posso trovare?
R: Qualunque sia la tipologia di famiglia (famiglia con figli, single, gruppo di studenti, coniugi anziani, ecc.) si possono trovare i servizi utili alla gestione dei bambini (baby sitter, attività extrascolastiche, ecc), degli anziani (servizi a domicilio, spesa, compagnia e assistenza) e degli animali di casa (pet sitter, veterinari a domicilio).

 

Ma anche servizi generici che però siano organizzati in modo da permettere un risparmio di tempo: il cambio gomme con ritiro e riconsegna dell'auto sottocasa, la pulitura della caldaia a orari serali, la consegna di una cesta con frutta e verdura bio, il party planner che si occupi della torta e dell'animazione, la lavanderia che riporta a casa i piumoni e i cappotti, un servizio di disbrigo pratiche che eviti code o che richieda un'assenza dal lavoro, ecc.

 

Il panorama dei servizi è molto ampio, le famiglie potranno scegliere tra quelli che li raggiungono e soddisfano un loro bisogno, e in soli tre click prenotarli o acquistarli direttamente.

 


D: Se sono un fornitore, che servizi devo offrire e cosa devo fare per entrare nella rete di Family advisor?
R: Un fornitore, anche se molto piccolo, può proporre uno o più servizi proprio dove desidera o dove può farlo.

Un panificio ad esempio può decidere di consegnare pane fresco solo nel proprio comune, mentre un elettricista può proporre un servizio in tutto il territorio provinciale, un dog sitter può rendersi disponibile solo il sabato mentre una cooperativa di pulizie può fornire molti servizi differenti a utenti differenti.

 

D: Come si entra nella rete di fornitori Family Advisor?
R: Per entrare nella rete occorre mettersi in contatto direttamente attraverso info@familyadvisor.it: una volta accreditato, ogni fornitore può proporre fino a 10 servizi contemporaneamente!

 

 

D: Il servizio di family advisor è a pagamento?
R: L'accesso e la pubblicazione dei servizi è completamente gratuita, in caso di prenotazione o acquisto di un servizio da parte di un utente è prevista una piccola percentuale a carico del fornitore.

In sostanza il fornitore paga solo se il suo servizio ha successo

 


D: Quando sarà attivo?
R: Tra pochi giorni sarà on line con i primi fornitori in trentino. Arrivano continue richieste da parte di utenti interessati ai servizi, quindi i primi fornitori saranno di certo avvantaggiati!

 


D: Come funziona il "match" fra richiesta e offerta?
R: Agli utenti/famiglie, registrandosi, verranno chieste informazioni rispetto alla composizione della propria famiglia: tali dati servono al sistema per filtrare automaticamente i servizi da mostrare.

Quindi chi ha un bimbo molto piccolo non vedrà le offerte per lezioni di fisica ai liceali, chi non ha un animale domestico non vedrà le offerte dei dog sitter, chi abita a rovereto vedrà solo i servizi che lo raggiungono, perché la cosa più importante è il tempo!

 


D: Chi usiufruisce del servizio potrà dare la sua opinione sui vari fornitori (come avviene con Trip Advisor)?
R: Si, l'opinione sarà data solo da chi prenota o acquista un servizio, in modo da evitare valutazioni scorrette

 


D: Funzionerà tramitre sito o anche con app?
R: Sarà utilizzabile sia da pc che da mobile!

 

Ora siete curiosi? Tenete d'occhio il sito, chè le novità non finiscono qui: dopo il Trentino, anche Verona e Mantova sono già in movimento per far partire Family Advisor. Stay Tuned!