diventare genitori è un gioco da ragazzi

Ispirato e alimentato dall'omonimo Gruppo Facebook

Donna, Madre, Lavoratrice ecco i Buoni di servizio

- dott.ssa Roberta Bomè -


La Provincia Autonoma di Trento mediante graduatorie periodiche eroga Buoni di servizio che consistono in titoli di spesa per sostenere la partecipazione delle donne al mercato del lavoro favorendo l’adozione e la diffusione di strumenti di conciliazione tra la vita familiare e lavorativa.

 

I Buoni di servizio consentono di acquisire servizi educativi di cura e custodia di minori con età massima di anni 14 (18 anni nel caso di minori portatori di handicap o con difficoltà di apprendimento o in situazioni di particolare disagio attestate da personale di competenza) in forma complementare ai servizi erogati dalle realtà istituzionali operanti allo stesso titolo sul territorio provinciale.

 

Può farne richiesta la madre con rapporto di lavoro subordinato o in fase di assunzione a rapporto di lavoro subordinato, la madre che svolge attività professionale-imprenditoriale in forma autonoma o in fase di avvio di un’attività autonoma, le lavoratrici in fase di rientro nell’attività lavorativa con rapporto di lavoro subordinato o attività professionale-imprenditoria in forma autonoma dopo un congedo di maternità o a seguito di un periodo di non lavoro connesso ad attività di cura in ambito familiare o ancora la madre senza lavoro inserita in un percorso di formazione o riqualificazione finalizzato alla ricerca attiva di occupazione.

 

I requisiti per poter richiedere i Buoni di servizio sono l’essere residenti in provincia di Trento ed avere un indicatore ICEF (per i Buoni di servizio) idoneo.

 

I Buoni di servizio vengono rilasciati dalla Struttura Multifunzionale Territoriale Ad Personam (SMT) presentando il modulo di richiesta di Buono di servizio assieme all’ICEF ed il Progetto di erogazione del servizio (da richiedere all’Ente erogatore di servizi per minori del quale ci si vuole avvalere) ed il loro importo può variare da un minimo di € 900 ad un massimo di € 1.500.

 

Dopo aver verificato l’ottenimento del Buono di servizio ed averlo ritirato lo si consegna, assieme al Registro Presenze, all’Ente.

 

Il Registro Presenze dovrà essere firmato giornalmente durante lo svolgimento delle attività di cura del minore.

 

Si possono richiedere sino a 3 Buoni di servizio l’anno (5 se utilizzati per minori di età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni) e per richiederne uno nuovo bisogna aver utilizzato almeno il 70% del precedente.

 

Struttura Multifunzionale Territoriale Ad Personam:
Numero Verde 800 163 870
Email adpersonam.fse@provincia.tn.it
Fax 0461/390707
Sedi e orari della SMT sul territorio provinciale