diventare genitori è un gioco da ragazzi

Ispirato e alimentato dall'omonimo Gruppo Facebook

Asciugatrici: comodissime, ma quali scegliere?


Avere uno stenditoio aperto in casa è noioso. Per chi ha una famiglia numerosa ne servono almeno due, e lo spazio occupato diventa davvero troppo.

Il bucato, poi, tarda ad asciugare e spesso perde il buon profumo di pulito.

 

Un'ottima soluzione è l'asciugatrice, che pare - fra i numerosi vantaggi - faccia diminuire di molto l'esigenza di stirare lenzuola, asciugamani e altri capi d'abbigliamento. 

E tutto resta più morbido, anche senza usare l'ammorbidente durante il lavaggio.

 

Quelle di ultima generazione sono a pompa di calore, e consumano molto meno rispetto alle precedenti: fra i 30 centesimi (A++) e i 65 centesimi (A+) a lavaggio, contro i circa 2 Euro delle versioni più vecchie (B).

 

Fra le marche più consigliate da chi le ha:

AEG

Siemens

Bosh

Hotpoint Ariston

Rex a vapore

 

Esistono poi le asciugatrici a gas (Vast and Fast la fa provare gratuitamente per una settimana, oppure Vento d'America): consumano poca energia elettrca, e quindi possono essere messe in funzione anche assieme ad altri elettrodomestici senza superare la soglia del contatore.

L'attacco si può fare alla bombola gpl,  o direttamente alla caldaia.

 

I genitori di Trento e dintorni si trovano mediamente meglio con due macchine separate: una per lavare ed una per asciugare (unite c'è maggior consumo, maggiore usura, tempi di asciugatura più lunghi e capi più stropicciati).

 

Ma - se manca lo spazio - anche la lavasciuga va benissimo. L'importante è tenere presente che asciuga meno kg rispetto a quanto lava (es: si lavano 8kg, ne asciuga 6).

 

Per chi ne possiede una, i marchi migliori sono

AEG

Rex

Ariston